Chiostri di Sant'Eustorgio un luogo di storia e di preghiera
Chiostri di Sant'Eustorgio un luogo di storia e di preghiera

Il Museo Diocesano è tra i poli culturali di riferimento di Milano: posizionato in uno dei complessi monumentali più importanti del tessuto urbano, si distingue per storia, posizione e collezioni.

La sede è situata nelle adiacenze della Darsena, zona riqualificata in occasione di EXPO e di certo tra le più interessanti in città.
Sorge nei chiostri di S. Eustorgio, complesso del quale fanno parte la Basilica, di fondazione tardo romanica e il convento domenicano. Gli spazi espositivi, inaugurati nel 2001, si sviluppano nel secondo chiostro, restaurato dopo i danneggiamenti subiti nella Seconda Guerra Mondiale, e allestito per ospitare la collezione permanente del museo. La collezione è composta da circa 800 opere dal IV al XXI secolo, da quelle strettamente connesse al territorio della Diocesi ed alla figura di Sant’Ambrogio all’arte sacra di Lucio Fontana.

Conferenze, cene, concerti, manifestazioni ed eventi privati possono essere organizzati nella sala dell’Arciconfraternita (250 metri quadrati) e nell’incantevole chiostro, che ha uno spazio complessivo di più di 2.000 mq di cui 600 di porticato e 1.400 di curatissimo prato.

Il chiostro è il luogo ideale per ricevimenti e cene, soprattutto nella bella stagione, quando tavoli e arredi dialogano con la sequenza di colonne binate che sorreggono gli archi del portico, sapientemente illuminato. Gli spazi del chiostro offrono la possibilità di installare una tensostruttura che ne consente la fruizione anche in caso di condizioni meteorologiche non ottimali. Qualsiasi tipo di evento, da dieci a mille persone, si può svolgere in una cornice preziosa ed esclusiva, in un luogo ricco di grande fascino e cultura, ponte tra presente e passato.

Il Chiostro del Museo Diocesano é un grande spazio verde nel centro di Milano, carico di storia e di straordinario fascino.
E’ il luogo ideale per ricevimenti e cene, soprattutto nella bella stagione, quando tavoli e arredi dialogano con il colonnato del 1300, che fornisce uno sfondo suggestivo per vari tipi di allestimenti. Sia i ricevimenti organizzati nelle ore diurne, sia quelli serali, beneficiano della scenografica presenza del colonnato. In particolare di notte questo può essere illuminato creando effetti spettacolari.

La Sala dell’Arciconfraternita, uno spazio di 240 mq, situato negli spazi interni del Museo, è dotata delle attrezzature tecniche che la rendono adatta ad ospitare conferenze, dibattiti ed eventi aziendali, ma le mirabili opere d’arte che ne abbelliscono le pareti, la rendono adatta anche a cene di gala ed eventi di alta rappresentanza.

E’ possibile accompagnare gli eventi, aziendali o privati, con alcune speciali proposte culturali: SCARICA IL PDF

Contatti

T’a Milanolocation@museodiocesano.it – 02 97375919 – 340 2851197

 

 

Scheda tecnica sintetica
Sale meeting: 2
Capienza sala maggiore: 250 persone
Capienza sala minore: 30 persone
Chiostro: 1000 persone
Saletta segreteria: si
mq di aree espositive: da 40 mq a 500 mq
Sala banchetti interna: si
Pranzo in piedi: 300 persone (1000 nel Chiostro)
Pranzo seduti:
– 250 persone nella Sala dell’Arciconfraternita
– 400 persone sotto il porticato del Chiostro
– 700 persone nel Chiostro con tensostruttura
Materiali tecnici sintetici
Videoproiettore (collegamento a pc e dvd)
Telo per proiezione 4m x 5m all’interno della Sala
dell’Arciconfraternita
Impianto audio
3 microfoni da scrivania
3 microfoni a gelato
2 microfoni a guanciale
Mixer
4 casse attive da 400 W
WI-FI al piano terra e nel chiostro